Questo sito utilizza i Cookies per migliorare la tua esperienza di navigazione. Continuando a navigare il sito accetti la Cookie Policy .

Storia Domodossola - Antica Trattoria Pattarone

Storia di confine...

Il ristorante pizzeria Antica Trattoria Pattarone nasce come locanda nel lontano 1906 a Domodossola, comune al centro delle Valli Ossolane, oggi in provincia di Verbania, era il luogo di ristoro in cui i pastori in viaggio alla volta degli alpeggi con le loro mandrie sostavano e si rifocillavano prima di riprendere il cammino.

Qui venivano accolti i viandati che in diligenza, proveniva dal Valico del Sempione e dalle varie località della stessa Val d'Ossola e delle Val Divedro, Val Vigezzo e Val Bognanco

Noi, oggi, restando fedeli allo spirito che animava gli antichi fondatori di questa trattoria, da circa vent'anni, con la stessa rinnovata passione e tradizione Vi serviamo i nostri migliori piatti realizzati con ricercate e genuine materie prime.

Una cucina in chiave moderna, nel rispetto del territorio con un occhio all'internazionaltà, emblema della città di Domodossola per chi transita da e per la Svizzera.

Oggi, essendo venute meno le diligenze, accogliamo con parcheggio interno custodito, ciclisti e motocilisti in transito, sono benvenuti insieme ai loro propretari gli animali, c'è la possibilità di usufruire a pochi metri di un dog-park recintato e attrezzato, con accanto un parcho giochi per bambini, tutto quello che occorre per una rilassante sosta prima di riprendere il viaggio.
 

LUOGHI DI INTERESSE A DOMODOSSOLA
Piazza Mercato:
E’ il centro della città e da sempre ospita il Mercato, luogo in cui confluivano merci e animali dalle valli circostanti per gli scambi.
Architettonicamente Rinascimentale, con i portici del '400 sui quali si ergono antiche case padronali del 1500-1600. Il centro della piazza era occupato dall’antico palazzo comunale che venne abbattuto nel 1805, prese il suo posto la strada Napoleonica del Sempione. Antistante alla Piazza Mercato si trova Piazza Fontana, con al centro una fontana ottagonale ed obelisco del 1844.
Da qualche anno tutto il centro storico è stato ristrutturato, una nuova pavimentazione e la chiusura al traffico hanno rivalorizzato donandole l'antica importanza e vivibilità.

Antiche Mura:
Tra via Monte Grappa e via Facchinetti sono ancora oggi visibili una torre angolare ed un tratto di mura, purtroppo queste sono le ultime tracce della cerchia pentagonale che circondava la città di Domodossola

Collegiata dei S.S. Gervasio e Protasio:
Fu costruita negli anni fra il 1792 e il 1798, progettata dall’Arch. Matteo Zucchi. Presenta tre navate e sei cappelle. La facciata fu ultimata solamente nel 1953 ad opera dell’Arch. Giovanni Greppi.
Gli affreschi interni sono opera di Lorenzo Peretti (1831).

Palazzo di Città:
Fu progettato dall’architetto Leoni ed è un bell’esempio di architettura del secondo neoclassicismo.
Il municipio fu sede nel 1944 della Repubblica Partigiana dell’Ossola, che ebbe una durata di quaranta giorni (prima della repressione nazista) e valse all’Ossola la Medaglia d’Oro al Valor Militare.

Palazzo Silva:
Monumento nazionale, si trova vicino alla Piazza Mercato ed è una delle più belle costruzioni gentilizie del Rinascimento della regione subalpina. Fu costruito in due momenti dal 1519 al 1640, ed attualmente è sede di un Museo.

La chiesa della Madonna della Neve:
Si trova a pochi passi dal centro, in via Rosmini, al suo interno un magnifico trittico d’altare di Francesco Tatti e un bel quadro del fiorentino Luigi Reali (1639).


Vi aspettiamo...